Riutilizzo dei Reflui Depurati e delle Acque Grigie e Piovane

Con questo termine si indica solitamente il riutilizzo delle acque provenienti dagli impianti di depurazione, delle acque piovane e di quelle di falda.
Il riutilizzo delle acque reflue depurate può essere considerato un espediente innovativo ed alternativo nell’ambito di un uso più razionale della risorsa idrica. Il vantaggio economico del riutilizzo risiede nel fornire alla comunità un approvvigionamento idrico, almeno per alcuni usi per i quali non si richieda acqua di elevata qualità, a costi più bassi, poiché il riciclo costa meno dello smaltimento. Le possibilità di riutilizzo delle acque recuperate possono essere raggruppate in quattro categorie o ambiti principali:

  1. Usi urbani.
    • uso residenziale domestico;
    • uso residenziale esterno;
    • uso pubblico e commerciale (edilizia, irrigazione aree verdi).
  2. Usi industriali.
    • impianti di raffreddamento;
    • alimentazione caldaie;
    • acque di processo (industria cartaria, chimica, tessile, petrolchimica);
    • irrigazione e manutenzione delle aree a verde.
  3. Usi agricoli.
  4. Usi paesaggistici e ricreativi, o di rivalorizzazione e recupero ambientale (paludi naturali e artificiali, ricarica delle falde.

Tecnologie di trattamento delle acque reflue destinate al riuso In questo contesto, la maggior parte delle tecnologie utilizzate sono le stesse impiegate in generale nel campo della depurazione delle acque reflue anche se, a seconda dell’utilizzo finale previsto, sono necessari specifici processi di affinamento rivolti soprattutto all’eliminazione di inquinanti microbiologici. Ciò si rende necessario per la tutela della salute dei lavoratori e degli utenti, soprattutto nel caso di riutilizzo agronomico. Al fine di garantire l’efficienza e l’affidabilità a lungo termine dei sistemi di trattamento, Envis adotta una serie di accorgimenti progettuali di seguito elencati:

  • Realizzazione di una caratterizzazione quali-quantitativa dei reflui da trattare;
  • Realizzazione di volumi per l’equalizzazione dei carichi in ingresso o per lo stoccaggio di emergenza;
  • Realizzazione di più linee parallele di trattamento;
  • Possibilità di scarico alternativo nei corpi idrici;
  • Definizione di un opportuno piano di manutenzione programmata.

Riutilizzo acque grigie e piovane

L’acqua non è una risorsa illimitata e la sua domanda nel mondo è sempre più alta. Nelle aree geografiche dove le risorse non sono in grado di soddisfare tale domanda, il risparmio dell’acqua sui consumi tradizionali potrebbe essere una via per contribuire alla soluzione del problema. Envis propone il riutilizzo delle acque grigie e piovane nelle abitazioni residenziali come una valida possibilità per il risparmio dell’acqua potabile.