Effluenti d’Allevamento

Gli effluenti d’allevamento sono caratterizzati da elevate concentrazioni sia di sostanza organica che, soprattutto, di nutrienti. A partire dagli anni ’60, si è assistito alla concentrazione di allevamenti a livello territoriale, con l’incremento dei grandi allevamenti di tipo industriale e, al contempo, la graduale scomparsa di quelli più piccoli.

Questa situazione ha creato diversi problemi:

  • di carattere sanitario negli allevamenti;
  • di forte impatto ambientale:
    • notevole incremento delle quantità  di liquami, prodotti da ogni singola azienda per lo smaltimento, per i quali l’ allevatore deve garantire il rispetto dei numerosi vincoli imposti.
    • il massiccio impiego come fertilizzante su superfici ristrette ha determinato gravi effetti sulla qualità  del suolo, delle acque sotterranee e delle acque superficiali, contribuendo al fenomeno dell’eutrofizzazione delle acque superficiali.

Negli ultimi decenni la produzione di liquami è stata troppo elevata rispetto alla possibilità  di spandimento sulle superfici nelle campagne limitrofe. La carenza di terreni ha comportato conseguentemente, in alcuni casi, la distribuzione sui campi di quantità  eccessive (fino a 1000 m3/ha).
Le problematiche maggiori sono legate all’eccessivo carico d’azoto, presente in quantità  superiori a quelle che possono essere utilizzate per lo spandimento su suolo (170 kg N ha-1 a-1 nelle zone Vulnerabili ai Nitrati – ZVN, Direttiva Nitrati).

Una vasta area dell’Europa è stata designata come ZVN. In Emilia-Romagna le ZVN rappresentano circa il 56% del territorio disponibile alla pratica di spandimento. Ne segue la necessità di ridurre il carico di nutrienti negli effluenti d’allevamento.

In questa ottica Envis verifica la concreta possibilità  di effettuare un trattamento in grado di ridurre il carico d’azoto degli effluenti, al fine di poterne modulare l’uso in funzione delle reali esigenze delle colture e del contenimento delle percolazioni nei terreni.

Per far fronte a tale problema, in linea con la normativa Nazionale e Regionale, per l’abbattimento del carico di nitrati nei liquami provenienti dagli allevamenti, Envis combina trattamenti anaerobici e aerobici. Tra le diverse soluzioni, si sta sempre più affermando un sistema di trattamento che prevede:

Uno schema di trattamento cosa configurato risulta essere:

  1. economicamente sostenibile;
  2. tecnicamente sostenibile;
  3. compatibile con l’ambiente.